SCROLL DOWN





Home

L’IDEA:

home-grafico1b

TIPRO, rispetto al sistema complesso delle nanotecnologie applicate, vuole realizzare il suo progetto nella particolare area definita “ Nanotechnology for Green Innovation or Green Nanotechnology ” ( da OECD Organisation for Economic Co-operation and Development – WPN Working Party on Nanotechnology Simposium Marzo 2012 Washington USA ), posizionandosi trasversalmente ai grandi pianeti Ambiente e Salute.



Per individuare meglio il posizionamento di TIPRO è necessario premettere che si intende sfruttare tecnologicamente e tecnicamente il grande lavoro realizzato nel mondo dai centri di R&D per la produzione di “nano materiali passivi”.

Con questa definizione si intendono i singoli componenti nanotecnologici che possono essere utilizzati per progettare e creare “nanotecnologie applicate” e complesse.

Queste sono veri prodotti che modificano proprietà fisico chimiche di materiali diversi.

home-2-natura

Fisica, Chimica Organica e Inorganica , Biologia e Microbiologia, Scienze ambientali, Ingegneria dei materiali sono le conoscenze di base.

Le conoscenze si aggregano in un percorso multidisciplinare e per una progettualità di gruppo di lavoro affiatato che condivide le finalità del progetto.

Le nanotecnologie applicate diventano funzionali e utili se si crea un’adeguato equilibrio tra le attività di studio, progettazione e creazione con metodologie di misurazione, controllo e monitoraggio degli effetti desiderati e attesi.

CHE COSA SI OFFRE:

1. Un’opportunità per la creazione di una nuova startup basata sulla crescita continuativa delle conoscenze e sullo sviluppo e la condivisione di competenze scientifiche proprietarie abbinate alla capacità di individuare sbocchi di mercato disponibili.

2. La partnership tecnico scientifica iniziata nel 2009 con un laboratorio specializzato nella produzione di nano componenti di base permetterà di avere a disposizione le materie prime studiate per lo scopo.

3. La collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova fornirà il supporto scientifico per la fase di verifica e di test in laboratorio.

4. Un piano di progetto e un filone di sviluppo già individuato con lo scopo di creare un “ingrediente nanotecnologico” “multifunzionale”.

5. Potenzialità di apertura a progettualità diverse e che risponde a esigenze crescenti di riduzione dell’impatto sull’ecosistema aria-acqua.

OBIETTIVO

L’obiettivo della nuova startup è creare un prototipo del prodotto finale, brevettabile, perfettamente funzionante e applicabile ad ogni mercato disponibile individuato.

OPPORTUNITA’ PER CHI:

Si intende cedere il piano di progetto, senza alcun onere, a giovani laureati con percorsi di studio adeguati.

Chi parteciperà dovrà costituire la nuova società “Nuova TIPRO”, con mezzi propri e mezzi di terzi, accedendo a fondi regionali o della UE.

Per la fase di avvio si accolgono anche proposte da parte di Piattaforme di Crowdfunding con modalità partecipative del tipo “equity based” per una quota complessiva del 40% e per un finanziamento individuale minimo di €.12.000,00

 

home-3-visione

CONTACT
Chi è interessato a conoscere nei dettagli l’idea imprenditoriale Tipro® può inviare una mail compilando il form per ottenere la scheda di sintesi del progetto
TiPRO®L’Italia in particolare è il Paese che, per la conformazione chiusa dei suoi mari e per i 18.000 Km di coste che la circondano, è il più esposto all’inquinamento dei prodotti antivegetativi per barche e yacht contenenti biocidi e prodotti derivati dal petrolio
BACK TO TOP